Il giorno in cui Nadia Sineddoche e Diana Metonimia scoprirono di essere gemelle

Che figura! di Cecilia Campironi

Ardito e bizzarro, così, sulle pagine di Repubblica, Stefano Bartezzaghi definisce questo bel libretto di Cecilia Campironi, edito da Quodlibet e dalla libreria Ottimomassimo e dedicato alle figure retoriche, qui bellamente illustrate e sinteticamente spiegate. Non si comprende, francamente, le sottile puzza al naso che sembra abbia afflitto Bartezzaghi nel mentre stendeva il suo articoletto sul libro in questione.
Forse si tratta di lesa maestà? La maestà dei linguisti, dei semiologi, dei filologi, dei retori? E, anche quella di filosofi, psicoanalisti, matematici, esperti in algoritmi e chi più ne ha più ne metta. Tutti presi a scandagliare le infinite ambiguità della lingua, alla ricerca di quella introvabile unicità del significato che, per fortuna, non è mai riuscito a nessuno di trovare: altrimenti, addio poesia, letteratura e tutto quanto di piacevole e armonioso si trova nella parola scritta e parlata.
Forse Cecilia Campironi ha invaso un campo superspecialistico che non le apparteneva? E poco conta che l’operazione sia stata condotta dalla “colta” (bontà sua) casa editrice Quodlibet.
Ma, al di là della polemica, il libro è estremamente ben fatto e molto interessante. Ho trovato divertenti le sintetiche e chiarissime definizioni delle figure retoriche spiegate: ellissi, parafrasi, palindromi, ossimori e tante altre. Assai gradevoli i disegni che le rappresentano in maniera inequivoca: Sissi Ellissi, Lilli Parafrasi, il Prof. Palindromo e via dicendo, tutte a costituire un magico universo fatto da uomini a tre teste, armature abitate da un piccolo pappagallino, persone invertibili come le figure di certe carte da gioco.
Una lettura non solo destinata ai ragazzi – in fondo il libro inaugura una collana che Quodlibet intitola, appunto, “Ragazzini” – ma estremamente godibile anche per gli adulti che possono non solo rinfrescarsi la memoria ma, talvolta, fare anche delle nuove conoscenze. Non a tutti è dato conoscere il Comandante Diallage o zio Cacofemismo.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...